Altri eventi - SAP Piacenza

Vai ai contenuti

Menu principale:

Altri eventi

T.S.N. Piacenza > Eventi 2012
Risultati IDPA
   Continuano e migliorano i risultati dei tiratori piacentini che praticano il tiro operativo difensivo con pistole di grosso calibro: Castelletti Marco, Civardi Tommaso, Rizzo Enrico e Scalco Marco. Nell' “European Cup” che si è svolta a Calvisano il 28 e 29 aprile, e che ha visto la partecipazione di tiratori professionisti provenienti, oltre che da tutta Europa, anche da Stati Uniti, Argentina e Cuba, Enrico Rizzo ha ottenuto il quarto posto individuale nella categoria "Expert",
mentre i “Tiratori Scelti” Tommaso Civardi e Marco Castelletti, nelle rispettive affollate categorie  hanno conquistato rispettivamente l'ottava e la decima postazione. Neppure tre mesi dopo, il 14 e 15 luglio a Padova si sono svolti i Campionati Italiani Assoluti e i nostri tiratori si sono riconfermati, ciascuno nella rispettiva categoria, con il quinto posto

di Enrico Rizzo, il quinto di Marco Scalco, il decimo
di Tommaso Civardi e il quattordicesimo di Marco Castelletti.
CAMPIONATO REGIONALE FEDERALE
Pur se ostacolati da mille difficoltà e impegni di studio e di lavoro, i nostri agonisti anche quest'anno con il loro impegno e i buoni risultati ottenuti hanno permesso alla sezione TSN di Piacenza di restare in Serie A con un brillante settimo posto nella classifica generale a squadre nella spec. Pistola a 10 mt. e di mantenere la permanenza in Serie B nella difficile e selettiva spec. di pistola libera a 50 mt. con un ottimo quarto posto finale in classifica. A ciò va aggiunto il titolo regionale di Maya Devoti prima in gruppo A nella spec. P10 cat. Juniores Donne e i prestigiosi podi di Cristina Civardi, seconda nel gruppo A spec. P10 cat. Donne, e Ciro Patricelli terzo in spec. PL cat. Uomini.
Maya Devoti
Assoluti Italiani 2012 - P10
Si sono svolti a Napoli, ad inizio settembre, i Campionati Italiani Juniores, dove la piacentina Maya Devoti ha ottenuto il sesto posto assoluto nella pistola 10 mt. con il miglior risultato di finale di 98,8/100.
Tecnica e balistica
a cura del Prof. Mario Ferrandi

Osserrvando la tabella relativa alla penetrazione del proiettile militare Italiano (analogamente per ordinanze degli altri paesi) del vecchio fucile mod. '91 sonon rimasto a tutta prima molto meravigliato da questo dato: penetrazione in sabbia asciutta : a 100 mt. 34 cm., a 500 mt. 72 cm. Ho pensato ad un errore di stampa, ma l'indicazione di altri dati riferiti a penetrazione in altri materiali non lascia dubbi. Ad una più attenta riflessione il fenomeno si spiega in quanto la penetrazione è tanto maggiore quanton minore è la dissipazione di energia per poter penetrare. Quindi ciò si verifica a velocità più basse (si rammenta che l'energia del proiettile dipende dalla sua velocità elevata al quadrato). La differenza è poi enorme, confrontando la penetrazione di proiettili completamente blindati di tipo militare con quelli espansivi da caccia. Nel cal. 303 militare Inglese del primo tipo, nel legno di faggio la palla blindata penetra per 54 cm. Quella da caccia dello stesso peso ma espansiva, alla stessa distanza di tiro,  penetra per 12 cm. Quindi i proiettili espansivi da caccia, tanto più sono veloci, impattando sulla sabbia (per esempio quella dei parapalle dei poligoni...) tanto meno penetrano !!!
Gara di "Tiro allo Zombie"
Tre elementi per squadra, sette squadre partecipanti, decine di zombie... di carta. Organizzala dal Tiro a Segno Nazionale di Piacenza, in collaborazione con l'armeria Shooter House, l'undici Novembre 2012 si è svolta la prima edizione di una particolare competizione: il tiro allo zombie. Suddivise in tre differenti prove di carabina e pistola (tutto in cal. 22LR) i 21 partecipanti si sono affrontati in una piovosa giornata di novembre dove, al termine delle competizioni, ha prevalso il team formato da Roberta Cobianchi, Jean Louis Toscani e Francesco Cipolla.
Gara Fortuna  di Santa Lucia
Anche quest'anno, come di consueto, si è svolta la tradizionale "gara fortuna" di Santa Lucia. Numerosi i tiratori che si sono alternati nelle tre differenti categorie: Pistola grosso calibro, Pistola piccolo calibro e carabina piccolo calibro. Domenica 23 dicembre, nella sede cittadina del Tiro a Segno Nazionale, si è svolta la premiazione alla quale hanno partecipato il vice prefetto di Piacenza Marilena Razza, il vice sindaco Francesco Cacciatore ed il segretario del Coni Provinciale Isabella Dordoni.
 
Torna ai contenuti | Torna al menu